Appuntamenti a Spoleto Teatro

Last updated on: Published by: wp_11696034 0

Tutte le novità al teatro 2024

È un 2024 ricco di appuntamenti a teatro quello che vivrà Spoleto. Sono infatti tanti gli spettacoli con protagonisti artisti noti al grande pubblico previsti al teatro Nuovo “Gian Carlo Menotti”. Nell’ambito della stagione di prosa, ad esempio, si esibiranno Angela Finocchiaro (25 gennaio), Milena Vukotic (6 febbraio) e Drusilla Foer (16 marzo). Ma non finisce qua. Il 12 marzo, ad esempio, farà tappa in città il noto cantante Gio Evan che, nell’occasione, proporrà “un’opera del tutto inedita composta da monologhi, poesie, canzoni e gag ideata per raccontare la forza della fragilità inossidabile.

Tre giorni dopo si esibirà Francesco Cicchella, protagonista di “Bis”: un “one man show esilarante, nel quale ritroviamo i suoi cavalli di battaglia come le parodie dei cantanti Ultimo, Achille Lauro, Massimo Ranieri e performances completamente inedite.

Sul palco oltre all’artista partenopeo, che firma anche la regia, troviamo la sua fedele spalla Vincenzo De Honestis, la band diretta dal maestro Paco Ruggiero e due ballerine”.
Il 18 dello stesso mese è in programma il concerto del “Danish Trio” composto dal pianista Stefano Bollani e da due musicisti di punta della scena scandinava: Jesper Bodilsen (contrabbasso) e Morten Lund (batteria).

I tre “si uniscono per interpretare, improvvisare e creare momenti unici, in grado di trasmettere agli ascoltatori la felicità di vivere la musica senza pregiudizi. E senza una scaletta preordinata. Alla base di tutto c’è sempre la gioia di vivere: quella ‘Gleda’, come la chiamano i norvegesi, che dà il titolo a uno dei più fortunati album del trio”.
Si prosegue il 22 marzo, giorno in cui il “Menotti” farà da cornice a “Queen Rhapsody” che ripercorrerà la storia del gruppo capitanato da Freddy Mercury. “Video, musica e favola si intrecciano in un crescendo di emozioni, dagli esordi ad ‘A Night at the Opera’, dal ‘Live Aid’ a Wembley.

A chiudere il cartellone, il 28 marzo, ci penserà infine Antonio Ornano con “Maschio caucasico irrisolto”. “Il protagonista di questo irrefrenabile flusso di coscienza – spiegano gli organizzatori – è un uomo che affronta la vita con una morale approssimativa, scarsa autostima ed una notevole dose di cinismo a cui ad una certa età capita di tirare le somme, fare bilanci e magari scoprire di aver trascorso gran parte della propria vita proiettati in avanti e frantumati in tanti pezzi, ciascuno dei quali funzionale a salvarsi le piume”. 

-FONTE SPOLETO ONLINE-

Prenota il tuo soggiorno da Volver B&B

Related posts

La nostra idea di Ospitalità
Last updated on: Published by: wp_11696034 0
Il ‘Cammino della pietra bianca’
Last updated on: Published by: wp_11696034 0
Umbria. Tra Borghi e festival culturali
Last updated on: Published by: wp_11696034 0
Turismo e cultura in Umbria
Last updated on: Published by: wp_11696034 0
La Valle Umbra: Bellezze e paesaggi
Last updated on: Published by: wp_11696034 0